Il Foglio. Post Craft

Ecco la storia di come si manda in confusione persino una materia rigorosa come il design. Nel 2008 il designer olandese Maarten Baas prende in prestito il progetto di una sedia in plastica pensata per la produzione seriale con criteri occidentali – marchio, macchine, qualità – va a Shanghai e la fa riprodurre in legno dagli artigiani cinesi, una copia identica, lavoro altamente specializzato, ricorso ad antiche tecniche del fatto a mano, nessun processo industriale.

Read also

Il Foglio. Anche il container è sostenibile

Anche i container finiranno per fare downshifting e sceglieranno la barca a vela, d’altra parte la transizione non risparmia certo…

Domus. “Relationship”, the great Richard Avedon retrospective in Milan

An exhibition featuring one hundred and six prints of the great American fashion photographer opens at the Royal Palace. A…

Il Foglio. Frenare non è mai stato così sexy

Brembo. The Art of Braking.

Domus. Great pictures from Perpignan Festival of Photojournalism

The 34th edition of Visa pour L’image, the festival of the purest and most rigorous photojournalism, was inaugurated in the…