Che-Fare. Storia di una sconfitta: la mappa della metropolitana di New York secondo Massimo Vignelli

C’è chi la racconta come la storia di una sconfitta, chi come un momento chiave per la storia del design moderno. È la sera del 20 aprile 1978 e a New York va in scena il dibattito tra il designer modernista Massimo Vignelli, e John Tauranac, presidente del comitato che per la mappa della New York Metropolitan Transit Authority. John Tauranac è profondamente contrario alla mappa della metropolitana progettata da Massimo Vignelli nel 1972 e, per bocciare il progetto, ha coinvolto psicologi, urbanisti, designer, cittadini della classe media che ogni giorno si muovono lungo quelle linee sotterranee.

Read the article

Read also

Il Foglio. Post Craft

Ecco la storia di come si manda in confusione persino una materia rigorosa come il design. Nel 2008 il designer…

Il Foglio. Anche il container è sostenibile

Anche i container finiranno per fare downshifting e sceglieranno la barca a vela, d’altra parte la transizione non risparmia certo…

Domus. “Relationship”, the great Richard Avedon retrospective in Milan

An exhibition featuring one hundred and six prints of the great American fashion photographer opens at the Royal Palace. A…

Il Foglio. Frenare non è mai stato così sexy

Brembo. The Art of Braking.